martedì 29 marzo 2011

Traduzione Coquille



Buon mercoledì!
Non siamo sparite, siamo solo molto indaffarate, e non solo sul fronte lanoso e cotonoso ( dato la bella stagione che sta arrivando ) e di progetti sui ferri...che sono sempre più di quelli che umanamente si potrebbero gestire ma, come ben sapete, l'ispirazione del momento, fa...iniziare sempre nuovi lavori!
Dunque, il post di oggi, è, come avrete letto nel titolo, la traduzione del Coquille, qui, potete vedere lo schema originale.
Mary Lou Egan, ci ha autorizzato a tradurre questo splendido schema, per un favoloso scialle in 2 versioni, uno più grande ed avvolgente, e uno più piccolo.
Questo scialle, ci è piaciuto particolarmente, perchè utilizza le short rows....e ci siamo dette: perchè non dare la possibilità a chi non conosce bene la lingua inglese di impratichirsi con questa tecnica, che una volta capita, è assolutamente facile e di grande effetto???


Questa traduzione, era uno dei premi del nostro Blog Candy,ed è andata ad Arianna, a proposito, la foto di apertura del post, è stata presa dal suo blog.
La dolce Ari, ha iniziato subito a creare il suo Coquille, e dobbiamo dire, che il risultato è davvero molto bello.
Arianna, ci ha anche aiutato nella comprensibilità della traduzione e ci ha fatto "scoprire" alcuni errori.
Cosa c'è di più bello che regalare qualche cosa e in cambio avere tanta gentilezza e disponibilità????
Bene, vi avvisiamo che la traduzione è piuttosto lunga, ma...non spaventatevi!
Abbiamo deciso rispetto allo schema originale, di scrivere ferro per ferro, in modo che ogni passaggio fosse chiaro e si avesse sempre, la conta dei punti da lavorare.
Abbiamo pensato che, a parte l'effetto "iniziale" ( quando si stampa lo schema ) questa cosa, potesse aiutare a tenere sotto controllo il progetto.
Vi assicuriamo comunque, che, lo schema è piuttosto mnemonico e che, dopo le prime 2 o 3 sezioni ....andrete avanti senza neppure guardare lo schema!
Abbiamo attratto la vostra attenzione con questa traduzione???
Se volete, potete cliccare qui, e salvare il file pdf, altrimenti, come sempre, la trovate nella colonna di sinistra sotto la voce "le nostre traduzioni".
Come sempre, se farete questo scialle, aspettiamo di vedere il risultato e...di sapere se è tutto comprensibile!




AGGIORNAMENTO
NOTIZIA DELL'ULTIMA ORA:

Sta partendo un Kal del Coquille su Ravelry (vuole dire "Knit A Long", si sferruzza un progetto insieme ad altre magliste in contemporanea condividendo difficoltà e commenti)lo trovate qui.
E anche voi italianissime magliste con questa traduzione potrete partecipare!

mercoledì 16 marzo 2011

TRADUZIONE PINWHEEL PURSE




Ciao a tutti!
Questo piccolo oggetto che abbiamo realizzato in due varianti di lana (come avrete visto nelle foto dei regali del blog Candy) è stato scelto da noi per vari motivi.

Prima di tutto ci è sembrata una realizzazione estremamente originale e, se ci fosse bisogno di sottolinearlo, è l'ennesima dimostrazione che lavorare a maglia non vuol dire fare solo cose tradizionali....come se non bastasse tutto cio' alla portata di magliste alle prime armi come potrete vedere!

Per questo vogliamo fare i complimenti all'autrice Frankie Brown per l'originalità dei suoi progetti e ringraziarla per l'autorizzazione alla traduzione!

Seconda cosa abbiamo pensato che potesse essere un'idea per conservare segnapunti, copri punte e tutti gli oggettini piccoli che ci aiutano nel lavorare a maglia ma che spesso ci "sfuggono" in giro per casa!

Terzo motivo perchè a pensarci bene, realizzandola con misure piu' grosse potrebbe essere un'originalissima scatola regalo...Sai che figurone!

Ecco quindi a voi la traduzione, unica cosa alla quale si deve fare attenzione è l'assemblaggio finale, tutti i lati devono avere il "taglio" centrale con la medesima inclinazione...


Questa piccola borsettina misura circa 5 cm di lato, grande abbastanza da contenere qualche moneta o qualche gioiello come pacchetto regalo; tirando e ruotando la sommità si apre, lasciandola di nuovo e si richiude.
Per realizzarne una avrete bisogno di meno di 10g di lana tipo la lana da calze, abbastanza sottile. Io ho lavorato la mia con i ferri del 2 per dare la giusta tensione.

NDT: (noi abbiamo usato lane piu' grosse con meno punti, le dimensioni le scegliete voi!)

La base

Montare 1 maglia
Ferri seguenti: lavorare la maglia davanti e dietro (creare l’aumento), poi tutti dritti fino alla fine
Ripetere questo ferro finchè avrete 25 maglie totali.

A questo punto: Calare nel modo che preferite ( o lavoro due maglie insieme, oppure passo 2 maglie a dritto sul ferro di destra e inserendo la punta del ferro sinistro nelle due maglie dal davanti le lavoro insieme) poi dritti fino alla fine.
Ripetere questo ferro fino ad avere 3 maglie
Chiuderle poi con un doppio calo: passa una maglia a dritto, 2 dritti insieme e accavalla la maglia passata su quella lavorata.



I lati

I lati sono lavorati nello stesso modo della base a parte un ferro che verrà lavorato a rovescio prima di cominciare i cali. Questo ferro crea la piega che permette la rotazione e quindi la chiusura della borsettina.

Quindi:
Ferri seguenti: lavorare la maglia davanti e dietro (creare l’aumento), poi tutti dritti fino alla fine
Ripetere questo ferro finchè avrete 25 maglie totali.



Ferro successivo a rovescio

A questo punto: calare nel modo che preferite ( o lavoro due maglie insieme, oppure passo 2 maglie a dritto sul ferro di destra e inserendo la punta del ferro sinistro nelle due maglie dal davanti le lavoro insieme) poi dritti fino alla fine.
Ripetere questo ferro fino ad avere 3 maglie
Chiuderle poi con un doppio calo: passa una maglia a dritto, 2 dritti insieme e accavalla la maglia passata su quella lavorata.


Cucire i lati

Cucire i 4 lati sulla base e tra loro e essendo sicuri che le pieghe siano tutte nella stessa direzione. Il lato irregolare dei ferri a rovescio deve rimanere all’interno.
La borsettina non si piegherà pero’ ancora a questo punto, per fare questo si devo eseguire un bel bloccaggio!

Bloccare la borsettina

Questo è il passaggio piu’ importante di questo progetto; è cio’ che le permette di funzionare, non siate tentati di evitare questo passaggio!
Bagnate la borsettina molto bene e quindi piegatela con cura finchè riuscite a chiuderla e a farla diventare un quadrato. Ora lasciatela asciugare con degli spilli agli angoli che la tengano ben schiacciata e chiusa. Ci metterà un po’ ad asciugare a causa di tutti gli strati ma il risultato sarà una borsettina perfetta!




© Frankie Brown, 2010


Qui le nostre versioni:






Se cliccate qui, potete scaricare la traduzione in PDF, altrimenti....potete trovarla nella colonna di sinistra.

venerdì 4 marzo 2011

NUOVA RIVISTA IN EDICOLA



Un piccolo suggerimento .... è in edicola in questi giorni una nuova pubblicazione di cui vedete l'immagine qui sopra. E' l'edizione italiana di "The knitters", rivista inglese di indiscusso successo. Costo euro 4,90 di Sprea International.

Finalmente nel panorama delle pubblicazioni qualcosa di interessante!
Belle foto, schemi in tante taglie, progetti carini anche se non troppo adatti a principianti, recensioni di filati e ferri con indicazioni di siti di riferimento, sezione dedicata alla storia della maglia e alle testimonianze di alcuni allevatori di ovini.
Non l'ho ancora letta bene nè ho avuto occasione di provare gli schemi essendomi arrivata solo ieri (io lavoro nella distribuzione alle edicole) ma l'impatto è stato buono.
Non so se si troverà facilmente in tutte le edicole visto che la tiratura non è altissima ma al limite potete farvi dare dall'edicolante il numero di telefono del distributore locale che potrà dirvi in quali edicole ha mandato la pubblicazione... ed eventualmente poi se piace, c'è anche la possibilità di fare l'abbonamento.

Speriamo di essere state utili, fateci sapere poi!